FABA non è un semplice raccontastorie, ma un progetto ben più ampio a cui teniamo molto

In una realtà dove la tecnologia viene introdotta sempre di più nella quotidianità dei bambini, FABA è un gioco il cui divertimento deriva proprio dall’assenza di schermi e telefonini, permettendo così un gioco intelligente, spontaneo e sicuro.

Si tratta di un dispositivo con uno scopo ben preciso: educare i bambini all’ascolto aiutandoli a maturare una maggiore capacità di concentrazione e di comunicazione.

In un mondo con sempre più stimoli visivi, i bambini fanno fatica a raccogliere informazioni in maniera attenta e attiva. Invalidati da spunti sempre nuovi non riescono ad esprimere le proprie idee in modo coerente.

Come ha già spiegato la Dott.essa Toro nel nostro articolo “L’importanza dell’ascolto”, ascoltare comporta una migliore elaborazione cognitiva, più proattiva, che lascia molto più spazio all’immaginazione e all’emotività del bambino.

Grazie a FABA i bambini potranno iniziare un percorso di educazione all’ascolto che gli fornirà gli strumenti per imparare ad ascoltare in maniera attiva. Riuscendo così ad elaborare informazioni in maniera consona e comunicare in maniera corretta.

FABA come strumento di indipendenza e autonomia

Sappiamo benissimo che il nostro cubotto sonoro non sostituirà la bellissima tradizione di raccontare le storie oralmente , e non ha come obiettivo eliminare quel momento intimo tra mamma e figlio in cui la fantasia prende la forma dei sogni.

La voce dei genitori è una voce rassicurante, ha un ruolo fondamentale nel dare una sensazione di benessere al bambino e nulla potrà cambiare questo fatto. La voce di FABA  è invece una voce che stimola la curiosità,  in particolar modo, l’indipendenza del bambino. Quest’ultimo potrà così gestire in autonomia la sua voglia di ascolto insieme ai genitori.