Baby Capodanno, come organizzare un veglione a misura di bambino

È cominciato il conto alla rovescia per il Capodanno ed è bello che anche i bimbi piccoli possano festeggiare con gioia insieme ai famigliari e agli amici; ma perché tutto fili liscio e la serata non si trasformi in un’occasione di stress per tutti, occorre un po' di organizzazione nel menù e nei preparativi.

Le preoccupazioni più comuni fra i genitori in genere sono che il bambino non mangi niente, perché fra paté, tartine gourmet e caviale, non troverà nulla di suo gusto e che faccia capricci, si annoi a tavola, disturbando gli adulti. Sempre che il cucciolo non crolli di stanchezza sul più bello, costringendo la famiglia alla ritirata ancora prima del brindisi tanto atteso…

Eppure, pianificare una serata a misura di bambino non è affatto una missione impossibile, si tratta soltanto di investire un po’ del nostro tempo prima, per permettere poi a tutti di godersi la festa in allegria.

Ecco qualche consiglio che vi aiuterà a studiare i dettagli per la riuscita del vostro Baby Capodanno!

Veglione casalingo: come preparare la festa

Quando la festa è in casa nostra, oppure di parenti stretti o amici intimi, la fatica è dimezzata, perché sarà più semplice dettare le regole, rispetto a quando si è ospiti in una serata formale o si esce al ristorante. Per il successo del party più che cosa mangino i piccoli ospiti è importante il timing. L’ideale sarebbe nutrire subito gli affamati, per poi lasciarli liberi di giocare in una zona della casa dove non ci siano pericoli e dove non siano di troppo disturbo per gli adulti.

L’idea vincente è quella di creare uno spazio- bambini sicuro e accogliente in un angolo un po’ appartato del salone. Prepariamo quindi un tavolino basso ben apparecchiato con una bella tovaglia rossa e stoviglie in materiale infrangibile, che facciano subito capire ai piccoli che è un’occasione speciale. In quest’area possiamo sistemare anche qualche giochino per intrattenere i baby commensali fra una portata e l’altra, in base all’età.

Ovviamente se i bambini sono piccolissimi devono essere sorvegliati a vista, magari seduti in sicurezza su una sdraietta o sopra dei cuscinoni vicino alla tavolata; mentre i ragazzini più grandi potranno scorrazzare più liberamente anche nelle altre stanze.

FABA il Raccontastorie, che mette d’accordo i più piccini e i più grandicelli

Ancora una volta, ci viene in aiuto per rendere speciale la serata. Il suggerimento è di lasciare a disposizione dei bambini una serie di Personaggi Sonori, in modo che siano loro a scegliere quale fiaba o canzoncina sia più adatta a fare da colonna sonora al cenone. E se tra primo e secondo avranno voglia di sgranchirsi un po’ le gambette, non dovranno far altro che posizionare sulla cassa audio uno dei personaggi canterini per dare il via alle danze.

Divertimento assicurato, infatti, FABA il Raccontastorie si presta anche per giocare in compagnia, perché favorisce interazione e condivisione, stimolando la fantasia.

Party a casa d’altri o al ristorante

Se il cenone è in casa d’altri o al ristorante, oltre a preoccuparsi che ci sia un menù adatto ai bimbi, è bene presentarsi con un kit di sopravvivenza-feste, con tutto quello che ci può servire fuori casa per tirare fino alla mezzanotte in serenità. Dalla pappa nel thermos se i piccoli sono ancora nella delicata fase dello svezzamento, al pupazzo del cuore o i giochini preferiti.

E poi, naturalmente, non possiamo dimenticare a casa il nostro FABA il Raccontastorie, che può rivelarsi un prezioso intrattenimento per i bambini nell’arco della serata. Con la pratica Faba Bag che contiene la cassa, le cuffie e i personaggi preferiti, il trasporto non è un problema.

Se scegliamo bene i Personaggi Sonori da portare alla festa, il tempo fino al brindisi volerà!