Calendari dell’avvento creativi, spunti e suggerimenti

La tradizione del Calendario dell’Avvento, che scandisce i giorni mentre si aspetta il Natale, è amatissima da tutti i bambini, ma forse non tutti sanno come è nata.

Origine del Calendario dell’Avvento

Le origini del Calendario dell’Avvento hanno radici nei paesi del nord Europa. Leggenda vuole che un bimbo tedesco nato alla fine dll’800, impaziente di festeggiare il Natale, continuasse a chiedere ogni giorno alla sua mamma: “Quando arriva Natale? Quanti giorni mancano ancora alla festa?”, un grande classico no?

La mamma del piccolo, allora, stufa di sentire ogni giorno la stessa domanda, decise di dare una risposta speciale al suo piccolo. Un anno preparò dei biscotti speziati, li divise in 24 piccoli sacchettini numerati e decise di darne uno al giorno al suo piccolo, dal 1° dicembre fino alla Vigilia, in modo che fosse facile anche per lui tenere il conto del tempo che mancava a Natale. L’idea fu un gran successo, naturalmente, e piacque così tanto che fu ripetuta ogni anno. E non solo, perché da usanza casalinga si trasformò in un rito collettivo, che ha ormai preso tantissime forme e variazioni.

I Calendari dell’Avvento personalizzati

Fare in casa un calendario dell’avvento per i propri figli, invece di acquistarne uno, aggiunge sicuramente un pizzico di magia al Natale. Il concetto è super semplice: trovate 24 piccoli contenitori numerati: scatoline, vasetti, sacchetti o cassettini e divertitevi a riempirli a piacere con altrettante sorpresine. Ovviamente l’ideale sarebbe scegliere un tema e declinarlo per i vari giorni, ma lasciatevi guidare dalla fantasia e non sbaglierete.

Il calendario sonoro FABA·ME

Un’idea super originale per un Calendario dell’Avvento davvero unico arriva da FABA·ME, il personaggio che permette di registrare storie, filastrocche, canzoni o messaggi personalizzati, da dedicare ai vostri bimbi per ascoltarli sul Raccontastorie tutte le volte che si vuole.

Nel mese di dicembre FABA·ME può trasformarsi in una sorta di calendario sonoro: basterà scegliere 24 canzoncine, poesie o raccontini a tema natalizio e registrarne ogni sera una diversa su FABA·ME, in modo che al risveglio il vostro cucciolo trovi e ascolti la magica sorpresa.

Per fargli capire in modo chiaro quanti giorni manchino all’arrivo di Babbo Natale, potete introdurre ogni filastrocca o raccontino con una frase che reciti la data del giorno, oppure con il conto alla rovescia. Se invece preferite dare in mano ai piccoli qualcosa di più tangibile, potete posizionare il Raccontastorie di fianco ad un foglio di calendario con le caselline dei giorni del mese di dicembre e dare al bambino 24 sticker natalizi da attaccare dopo l’ascolto del mattino.