Consigli per viaggiare in auto con i bambini piccoli

In estate le famiglie trascorrono lunghi periodi in macchina per raggiungere la meta della propria vacanza e il problema numero uno diventa come intrattenere i bimbi durante il percorso. Con i piccoli a bordo, perché il viaggio fili liscio, serve infatti un po' di organizzazione: dalla colonna sonora giusta al kit pappa, fino ai giochini da fare macchina, tutto deve essere pensato in anticipo. Come sempre, quando si tratta di bambini, il segreto è armarsi di tanta pazienza e calma interiore, pianificando tutto nei dettagli, pur restando sempre aperti a qualche ritocco della tabella di marcia, causa imprevisti, che con figli piccoli al seguito vanno sempre messi in conto. Ricordate che il nervosismo è contagioso quindi cominciate ad affrontare la partenza con un sorriso, se volete che anche i vostri cuccioli imparino a viaggiare di buon umore.

Ecco qualche utile suggerimento per viaggiare in macchina con i bambini senza stress

1. Pianificare partenza, orari, soste

Se prima dei pargoli vi divertivate a improvvisare lunghi viaggi, caricando i bagagli e facendo il pieno di benzina, con i figli è tutta un’altra storia. Anche l’orario giusto per mettersi in auto ha il suo peso, per una buona riuscita. Cercate dunque di valutare i diversi fattori (chilometri da percorrere, temperatura, orari del pisolino e dei pasti) prima di decidere quando mettervi in macchina. Evitate le tirate per arrivare più in fretta possibile a destinazione, ma pensate piuttosto dove sia meglio fare una sosta, anche solo per il cambio del pannolino o per una boccata d’aria. Potreste magari osare una deviazione alternativa, in paesini vicino all’autostrada per una merenda o per sgranchirvi le gambe, in modo da evitare gli affollatissimi autogrill. Questi viaggi nel viaggio a volte regalano belle scoperte!

2. Preparare il Kit da viaggio

I bambini, fin da piccolissimi, adorano portarsi i loro giochi ovunque. Cercate dunque di avere sempre a portata di mano qualcosa con cui intrattenerli in auto, preparando una sorta di “kit da viaggio” a seconda della loro età. Peluche, libretti parlanti per i bebè e matite colorate, fogli di carta, macchinine o bambole per i più grandicelli, che serviranno a far passare il tempo.

3. Non lasciare a casa Faba Raccontastorie

Faba, il Raccontastorie si rivelerà un ottimo compagno di viaggio, perché può diventare uno stimolo per cantare tutti insieme o per ascoltare favole e storie che aiutano a scacciare la noia. Il bimbo dovrà solo scegliere il suo Personaggio Sonoro preferito e posizionarlo sulla cassa audio per dare il “la” alla magia. E quando avrà finito, basterà sostituire il protagonista per cominciare una nuova avventura! In più, con le cuffie colorate, il piccolo potrà ascoltare e riascoltare le sue fiabe o canzoncine preferite, mentre voi adulti scambiate due chiacchiere o accendete la radio.

4. Pensare a dei giochini per passare il tempo

Con un pizzico di fantasia non è difficile inventare dei giochini per intrattenere i figli mentre si macinano chilometri in auto. Si possono pensare tanti passatempi che sarebbero difficili da fare stando fermi in un posto, dal contare le macchine di un certo colore, al gioco delle targhe e con i più piccoli si può cogliere l’occasione di insegnare tanti termini nuovi, solo guardando fuori dal finestrino. 5. Ricordare il necessaire di sopravvivenza per mamme e papà Dopo aver preparato il necessario all’intrattenimento, pensate anche al set di sopravvivenza per voi genitori! Un fasciatoio portatile con tutto ciò che serve per il cambio, se il bimbo usa ancora i pannolini e salviette in abbondanza se invece usa già il bagno in autonomia. Una pappa di emergenza in un thermos e qualche snack sempre a portata di mano vi eviteranno stressanti soste all’autogrill, tra l’altro un bel pic nic in auto è un modo infallibile per ammazzare il tempo!

Cos’altro aggiungere? Buone vacanze!