Gnomi, fate, elfi e folletti, il fascino del bosco sui bambini

Il bosco con tutte le sue magiche creature è la cornice indispensabile di tantissime favole classiche e non solo. Pensiamo a Cappuccetto Rosso, la fiaba più famosa di tutti i tempi, ma anche alla Bella Addormentata, Biancaneve, Hansel e Gretel o Pollicino, ma anche il più moderno Gruffalò, avrebbero forse lo stesso fascino con una diversa ambientazione? Boschi e foreste sono luoghi al confine tra realtà e fantasia, che rappresentano un universo sensoriale a portata di bambino. L’odore del muschio e degli aghi di pino, il fruscio delle foglie al vento, il canto degli uccelli e i versi degli animali, hanno la forza di uscire dal racconto per avvolgere e coinvolgere chi ascolta. La relazione con la natura e i suoi misteri è per i più piccoli una fonte preziosa di insegnamento. Ma è il significato metaforico del bosco, come luogo dove ci si può avventurare, perdere e affrontare pericoli da soli, ad essere importante per i nostri figli perché li aiuta a crescere, diventando più coraggiosi.

Una passeggiata nella natura, un grande regalo per i bimbi

Se vogliamo fare un grandissimo regalo ai nostri figli, portiamoli ogni tanto a spasso per un bosco vero, che abbia lo stesso fascino di quello delle fiabe e cerchiamo di farci guidare dai loro occhi per vivere insieme una meravigliosa avventura. Tra funghi colorati come quelli delle streghe, formicai, tracce di animali selvatici, facendoci strada tra felci, cortecce, arbusti e foglie profumate, la nostra full immersion nella natura sarà indimenticabile. Ogni piccola scoperta stupirà i bimbi, riempiendoli di gioia. E se dovesse succedere di incontrare qualcosa di pauroso, come la sagoma di un animale o di sentire un rumore inquietante, basterà tenersi ben stretta la mano dei genitori, per affrontare la situazione a testa alta.

Le creature del bosco: elfi, gnomi e folletti

I boschi e le foreste sono anche posti magici della fantasia dove vivono, si nascondono, giocano, danzano e fanno qualche dispetto, tante piccole creaturine misteriose legate a credenze e leggende. Si tratta di gnomi, fatine e folletti, spiriti bizzarri, benevoli o malevoli a seconda dei sentimenti che le persone nutrono nei loro confronti. La loro casa è nelle corolle dei fiori o sotto i funghi, dormono su morbidi letti di muschio e foglie secche e indossano sempre buffi cappelli a punta. Si dice poi che quando gli umani si dimenticano di lasciare qualcosa da mangiare per loro, i folletti si vendicano con scherzetti e dispettucci.

Gnomi e fate nelle storie del Bosco di Tony Wolf

Nella collezione dei personaggi FABA, è appena arrivato lo Gnomo Gladiolo, uno dei protagonisti di Le storie del Bosco di Tony Wolf – Gnomi. Racconti magici che accompagneranno i bambini a vivere tanti divertenti avventure in mezzo a una foresta incantata, fra organizzazione di gare, la creazione di unguenti curativi e spettacoli. A chi invece adora le fatine consigliamo anche Le storie del Bosco di Tony Wolf – Fate per un viaggio nella natura più affascinante, in compagnia delle mitiche Fate Fiordaliso, Tulipana, Ortica, Orchidea, Albicocca e Pignasecca.